Inseguire il Vento (follow the Wind): Deeza for Infinity Studio.

Aggiornamento: 1 dic 2021


Fin da quando ero ragazzino ho sempre apprezzato di più l'autunno che l'estate o il profondo inverno, col tempo ho realizzato che a piacermi era la freschezza dei giorni, le carezze che regalava il vento, i suoi odori e le sue sfumature, incluse le notti piene di soffi inquieti e di burrasche improvvise.

Sono cresciuto inseguendo l'idea di poterlo catturare, di poter aver la capacità di farlo mio fotograficamente finché, ironia della sorte, me ne innamorai.

Nei miei scatti oggi cerco sempre un dettaglio, un cielo, un movimento, una dinamica che sia invasa dal vento, lo cerco nei capelli di una donna, nel suo primo piano fotografico, nel suo sorriso sbadato, sulle sue labbra o fra le pieghe del suo abito.


Il vento, una sensazione piacevolissima quando è leggero e soave, tanto funesto e irritante se insiste e si trasforma in uragano o tempesta,

un po' come certi rapporti umani capaci di grandi respiri e dolci intensità in tempi d'amore, e poi tanta irruenza, arroganza e superbia in tempi cupi.


Lei è Deeza, modella Islandese conosciuta nel mio ultimo viaggio, grazie a lei ho realizzato una sessione di ritratti nelle terre di Odino con l'intento di emulare ciò che il vento, almeno per me rappresenta e ispira, e quale terra migliore se non l'Islanda per venerare uno dei quatto elementi ?



Malinconia: nella nostra idea di malinconia c'è sempre la presenza del vento associata a giorni grigi, tristi e poco luminosi. Alcune volte capita che con la scusa del vento che ci sfiora gli occhi lasciamo andare quelle lacrime che tratteniamo per orgoglio o per virilità da troppo tempo.

Passione: Il vento come mezzo di trasporto di un desiderio, di un profumo, di un idea che parte dal punto A e raggiunge il punto B conservando impulsi e sensazioni passionali.

Quel bacio lanciato nel vento che ci auguriamo ci raggiunga, il desiderio, l'amore come soffio di piena estate che regala quel respiro di buone sensazioni a chi è in grado di sentirle. Quel profumo a cui siamo legati trasportato alla mente quando meno te lo aspetti.


Freschezza : immaginate di essere in viaggio, di sentirvi liberi, aprite le braccia a bordo di una bicicletta oppure state correndo sotto la pioggia autunnale, o siete ai bordi di una riva quieta, non vi sentite felici, liberi, vitali? i movimenti che fate nel vento vi fanno sentire nuovi, armoniosi e belli. Il vento come associazione di benessere e pace.


Ambizioso riprodurre qualcosa che non si vede agli occhi umani?

Il vento, amico e nemico della mia fotografia.


( Questo lavoro è stato realizzato in collaborazione con Deeza

Deeza Lind (@deezalind) • Foto e video di Instagram

la quale ringrazio infinitamente per la disponibilità e il benvenuto che ci ha riservato.

La regione in cui abbiamo scattato si caratterizza per i suoi crateri vulcanici e le sue distese di sabbia nera, un territorio quasi lunare quanto selvaggio. )


Grazie Deeza. Grazie a mio fratello.



345 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti